Sempre di più ci rendiamo conto dell’importanza degli esercizi fisici e delle attività sportive per la salute del corpo non solo fisico, ma anche psicologico. In Italia molte persone esercitano sport: il calcio, secondo le statistiche CONI, è praticato da un milione di tesserati, seguono pallacanestro (300.000) e pallavolo (200.000). Inoltre tennis (190.000) e sport invernali (175.000) sono molto praticati. In totale, oltre quattro milioni e mezzo di persone sono tesserate presso il CONI nelle varie discipline sportive. Ma un’intensa attività fisica genera anche dei problemi, infatti, ci sono alcuni traumi sportivi che sono ripetitivi in certi tipi di sport. Alcuni di questi traumi possono essere prevenuti con particolari attenzioni, quali: un appropriato esame e una cura specializzata, stretching corretto, riscaldamento e tecniche di allenamento adeguate. Altri traumi invece possono essere accidentali e necessitano quindi dei trattamenti di uno specialista. Il chiropratico è specializzato nel risolvere i disturbi neurofisiologici e della struttura articolare, in modo particolare della spina dorsale. E’ qualificato per individuare e correggere i difetti della struttura umana e delle funzioni nervose in modo da prevenire i traumi futuri.

I traumi sportivi più comuni

I traumi che si possono presentare ai praticanti di alcuni sport sono i seguenti:

Cervicale
Calcio, Football americano, Rugby, Ippica, Lotta libera, Pallacanestro, Boxe, Tiro con l’arco

Spalla
Calcio, Football americano, Rugby, Pallacanestro, Bocce, Pallavolo, Culturismo, Tiro al piattello, Sci

Braccio
Boxe, Lotta libera

Gomito
Tennis, Golf

Polso
Tennis, Pallavolo, Judo, Squash

Schiena
Culturismo, Calcio, Football americano, Pallavolo, Pallacanestro, Ippica, Rugby

Coccige Ippica, Salto in lungo, Salto triplo, Arti marziali

Ginocchio
Football americano, Calcio, Rugby, Pallacanestro, Atletica leggera, Sci

Piede e dita del piede
Footing, Football americano, Tennis, Calcio

Prevenzione

Sempre di più ci rendiamo conto dell’importanza degli esercizi fisici e delle attività sportive per la salute del corpo non solo fisico, ma anche psicologico. In Italia molte persone esercitano sport: il calcio, secondo le statistiche CONI, è praticato da un milione di tesserati, seguono pallacanestro (300.000) e pallavolo (200.000). Inoltre tennis (190.000) e sport invernali (175.000) sono molto praticati. In totale, oltre quattro milioni e mezzo di persone sono tesserate presso il CONI nelle varie discipline sportive. Ma un’intensa attività fisica genera anche dei problemi, infatti, ci sono alcuni traumi sportivi che sono ripetitivi in certi tipi di sport. Alcuni di questi traumi possono essere prevenuti con particolari attenzioni, quali: un appropriato esame e una cura specializzata, stretching corretto, riscaldamento e tecniche di allenamento adeguate. Altri traumi invece possono essere accidentali e necessitano quindi dei trattamenti di uno specialista. Il chiropratico è specializzato nel risolvere i disturbi neurofisiologici e della struttura articolare, in modo particolare della spina dorsale. È qualificato per individuare e correggere i difetti della struttura umana e delle funzioni nervose in modo da prevenire i traumi futuri. Il corpo di uno sportivo può essere predisposto neurofisiologicamente ai traumi e le cause sono diverse: traumi passati, cattive abitudini alimentari, precedenti interventi chirurgici o odontotecnici. I traumi sportivi sono spesso il risultato di un modo sbagliato di allenarsi, ad un esempio di allenamento troppo intenso o errato per quel particolare tipo di sport. Se si intende intraprendere uno sport è sempre consigliabile cercare un allenatore serio e seguire i suoi consigli, attenendosi ad un programma di allenamento studiato per voi. Dovranno essere tenuti presenti fattori quali l’età, traumi o altri problemi di salute. Occorre molta attenzione a qualsiasi stiramento o dolore che si avverte nel corso dell’allenamento. Voi siete la persona più adatta per controllare cosa sta succedendo al vostro corpo quando fate un movimento. La maggior parte degli sport richiede degli equipaggiamenti particolari; prima di iniziare il vostro allenamento occorre perciò essere ben sicuri di avere l’attrezzatura adeguata. Se nel corso dell’allenamento dovete usare dei macchinari, dovrete chiedere consiglio al vostro allenatore; uno scorretto uso dei macchinari, infatti, potrebbe procurarvi dei traumi.

Controllo personale

Se durante l’allenamento si presentano dei piccoli traumi, fatelo sapere al vostro allenatore. Se insorgono traumi più seri che coinvolgono, ad esempio, i muscoli, le articolazioni, i legamenti o la spina dorsale è consigliabile farsi visitare da un Chiropratico qualificato o altri specialisti. Il Chiropratico vi consiglierà un trattamento personale, con metodi facilmente eseguibili anche a casa.

Trattamento chiropratico del trauma sportivo

Per eseguire un corretto trattamento chiropratico è essenziale un’accurata valutazione di particolari traumi. Lo scopo del trattamento chiropratico è quello di ripristinare la normale funzione dell’articolazione, del muscolo o del tessuto, in modo da ottenere una buona comunicazione tra sistema nervoso centrale e quello periferico. Tra i problemi comuni trattati con la Chiropratica e risolti con grande successo, troviamo i dolori al collo e alla schiena, il “gomito del tennista”, i disturbi alle spalle e gli spasmi muscolari. Il trattamento chiropratico è infatti molto efficace nelle cure dei traumi delle articolazioni e della spina dorsale causati dall’attività sportiva. Negli Stati Uniti la Chiropratica è molto conosciuta, molti atleti ne traggono beneficio per la loro mobilità e velocità e tutte le squadre olimpiche, nelle loro competizioni, sono sempre seguite dal Chiropratico.