[frame align=”left”], Settimana della Chiropratica: dal 22 al 27 ottobre 2012[/frame]

L’Associazione Italiana Chiropratici, di cui fanno parte solo laureati in chiropratica, promuove dal 22 al 27 ottobre, in tutta Italia, una settimana volta a far conoscere i benefici e le tecniche di questa disciplina, indicata a persone di tutte le età: dai bambini agli anziani.
In programma check up gratuiti per misurare il benessere della colonna vertebrale ovvero il suo corretto equilibrio e consigli personalizzati per mantenerlo, visto che è essenziale per la salute di tutto l’organismo, non solo della schiena. Basta, infatti, anche un leggero disallineamento di una vertebra (sublussazione) per creare tensione su uno o più nervi spinali che passano all’interno della colonna e interferire sul corretto funzionamento del sistema nervoso. Risultato? A lungo andare se il problema non viene individuato e rimosso diminuiranno l’efficienza dell’organismo in generale e la capacità di movimento in particolare, sino alla comparsa di disturbi che possono essere i più diversi, dal mal di testa al mal di schiena dalla sciatalgia al mal di stomaco e persino al calo del tono dell’umore, a seconda dell’organo o dell’apparato a cui corrisponde il nervo spinale irritato. “Per questo è consigliabile un controllo periodico, anche in assenza di sintomi”, avverte John Williams, presidente dell’Associazione Italiana Chiropratici, “il dottore in chiropratica ha infatti le competenze necessarie per individuare le sublussazioni e rimuoverle senza farmaci e senza trattamenti invasivi, facendo ricorso a tecniche cosiddette di aggiustamento che non sono mai dolorose e sempre personalizzate al fine di favorire la capacità di recupero e di autoguarigione dell’organismo e la sua efficienza”. E precisa John Williams: “Oltre al tipo di tecnica anche il numero di sedute necessarie per ripristinare la posizione fisiologica e la naturale mobilità della colonna vertebrale varia da persona a persona, perché dipende da molti fattori come le condizioni di salute del paziente, l’età e la risposta alle cure. Va poi tenuto presente che compiti primari del chiropratico sono anche quelli di individuare le cause alla base del disequilibrio di una o più vertebre (posture scorrette, stress, vita sedentaria, errori alimentari, eccessivo consumo di alcol o di sigarette, malocclusioni dentali), dare consigli di prevenzione e se necessario indirizzare da uno specialista (per esempio dentista, gastroenterologo, dietologo, psicoterapeuta…) con cui collaborare per il recupero e il mantenimento del benessere”. Da sottolineare inoltre che con la settimana della chiropratica l’AIC risponde all’invito della World Federation of Chiropractic rivolto a tutte le Associazioni di chiropratica a livello internazionale di studiare iniziative per celebrare il World Spine Day ovvero il giorno mondiale della colonna vertebrale in programma quest’anno il 16 ottobre.
Per trovare lo studio chiropratico della propria città che aderisce all’iniziativa basta telefonare al numero verde AIC 800017806 dal lunedì al venerdì in orario 9-12,30 e14,30-17,30: si otterrà il recapito telefonico dove prenotare, già a partire dai primi di ottobre, il check up gratuito nei giorni dal 22 al 27 ottobre.

[callout bg=”#00417B” color=”#ffffff”]

[button link=”http://chiropratica.maggie.heyzoom.net/files/LocandinaChiropratica-2012-ok.pdf” color=”#dedede” size=”1″ style=”2″ dark=”1″ square=”0″ target=”self”] Scarica la locandina in PDF [/button]

chiropratici.it