E’ stata un’esperienza positiva, quella di AIC ai Campionati Italiani di Bridge svoltisi a Salsomaggiore dal 30 ottobre al 3 novembre 2014. La location, il Palazzo dei Congressi, era molto bella e il locale che la Federazione Italiana Gioco Bridge ci ha riservato era ubicato nella sala principale, in posizione ben visibile e facilmente accessibile, a due passi dai tavoli da gioco. La Federazione Italiana Gioco Bridge ha collaborato pienamente, distribuendo a tutti i bridgisti il volantino che avevamo appositamente preparato e che forniva suggerimenti su come sedersi correttamente durante le lunghe ore di gioco. La hostess all’ingresso informava ogni bridgista della presenza in sala del chiropratico e lo indirizzava verso il desk per sottoporsi gratuitamente al consulto/trattamento. Superata la diffidenza iniziale che nutrivano nei confronti della novità, i bridgisti si sono pian piano affidati alle cure del chiropratico, in misura ogni giorno maggiore. I feedback sono stati tutti molti positivi. Il lavoro intelligente e coscienzioso del dottor Costantini, coadiuvato dall’ottima e professionale collaborazione della signora Sara, ha dato ottimi risultati. I pazienti lo hanno tutti apprezzato molto. Uno dei responsabili presenti ai campionati, anch’egli sottopostosi ai trattamenti insieme a sua moglie, si è espresso in termini molto entusiastici e ha dichiarato di volersi immediatamente mettere in contatto con un chiropratico della sua zona per continuare a sottoporsi agli aggiustamenti. Un medico di famiglia, presente in qualità di partecipante ai campionati, inizialmente apparso piuttosto diffidente nei confronti della chiropratica, a fine campionato, dopo aver ascoltato i commenti positivi di chi aveva fatto ricorso alle cure del chiropratico, ha chiesto all’Associazione i nominativi dei chiropratici presenti nella sua zona, al fine di iniziare a inviarvi alcuni suoi pazienti. In alcune pagine social dedicate al mondo del bridge si è parlato a più riprese dell’iniziativa. L’immagine che siamo riusciti a trasmettere è risultata professionale e accattivante. All’ingresso dello studio campeggiava un roll up di 200x85cm che rendeva facilmente visibile la nostra presenza.

, La chiropratica ai Campionati Italiani di Bridge: il resoconto
chiropratici.it